domenica 26 giugno 2016

Il materiale pubblicato resta a disposizione

sabato 25 giugno 2016

CHE STAGIONE E' STATA? PARLIAMONE CON ALESSIO SARTI COORDINATORE PROVINCIALE UISP BILIARDO

Sul fatto che la stagione sia stata positiva non ci sono dubbi. Il rinnovamento é stato significativo e anche se non sono mancate le difficoltà, il cambio di passo é evidente.
Sei d'accordo con la premessa?
Direi di si, i numeri parlano di un movimento in crescita: i tesserati sono leggermente aumentati ma sono soprattutto cresciuti notevolmente gli iscritti alle gare con un aumento del 30%. A stagione chiusa siamo riusciti ad avere un po’ di risorse da poter investire per sviluppare iniziative la prossima stagione. Le difficoltà direi che sono state tutto sommato abbastanza limitate e più che altro legate al far capire tutti i cambiamenti apportati che sono stati davvero tanti e cercare di far cambiare mentalità: bisogna che tutti insieme pensiamo al bene del biliardo anziché al proprio interesse spicciolo che togliere solamente risorse per lo sviluppo dell’intero movimento. I Campionati Nazionali al Centro Fiere e Congressi è stato un investimento ingente anche per la Lega Biliardo di Ferrara ma credo sia stato un segnale importante: poter giocare in un contenitore simile da giocatore lo riterrei già di per se un premio. Tutto il movimento ferrarese dovrebbe ringraziare il Presidente Nazionale Vanni Bertacchini che ci ha sempre sostenuto e si è impegnato in prima persona per il biliardo di casa nostra, senza di lui gran parte delle innovazioni non ci sarebbero state, è bene ricordarcelo. Un ringraziamento anche al Presidente Provinciale UISP Enrico Balestra e a tutti gli impiegati dell’ufficio che si sono resi da subito disponibili per una totale collaborazione, permettendoci di lavorare nelle migliori condizioni possibili.
Qual è stata la difficoltà più grande che avete incontrato? 
Comincerei col ricordare che oltre metà del Direttivo è stata rinnovata e pur essendo tutti appassionati praticanti da tantissimi anni, ci siamo calati nel ruolo cercando di dare un’impronta professionale a tutta l’attività, ripartendo tutti da zero e organizzando al primo colpo i Campionati Nazionali. Per quanto riguarda il biliardo giocato le difficoltà maggiori nascono dal fatto che in troppi non leggono regolamenti e norme di partecipazione e su questo dobbiamo migliorarci tutti per aiutarci a vicenda, possibilmente non mettendo in giro voci inventate che creano solo confusione. Un esempio su tutti: in diversi mi hanno contattato chiedendomi come mai per la prossima stagione non ci sarebbe stato il campionato Amatori ma nè io nè alcun membro del Direttivo ha mai nemmeno parlato di una cosa del genere. Sono del parere che andrebbe abbandonata la mentalità del “tirare indietro” soprattutto quando ci si iscrive al campionato: questo non può che creare problemi alle stesse squadre nel corso della stagione.
Quasi tutti i pareri sono concordi nel giudicare l'esperienza in modo positivo. Qualcuno sostiene che sarebbe utile avere qualche flessibilità in più. Cosa rispondi?
Che non ci può essere flessibilità nel far rispettare le regole: o si rispettano o non si rispettano. Credo che una Lega sportiva abbia il compito di far rispettare le regole a tutti nello stesso modo, apportare migliorie a gioco ed organizzazione per la stagione successiva ma che non debba mai chiudere un occhio, altrimenti si creano precedenti. Ciò non toglie che abbiamo anche commesso errori che credo di poter definire piccoli ma sempre in totale buonafede e senza voler favorire nessuno; non vuol essere una giustificazione ma alcune cose abbiamo dovuto farle di corsa. Ne siamo coscienti e proprio per questo sappiamo in cosa riteniamo di poter migliorare una macchina che, mi permetto di dirlo, si è rimessa in moto piuttosto decisamente.
Altro nodo, lo strapotere di alcune squadre e il criterio punteggi .... compreso il meccanismo delle promozioni. Non credi che chi vince abbia il diritto di salire di categoria a prescindere dai punteggi? 
L’accentramento dei poteri non lo ritengo da sempre un bene per il gioco, convinto come sono che i valori crescono quando sono condivisi e non accentrati. Ragionamenti in questa direzione li stiamo già facendo, si tratta di trovare provvedimenti equilibrati. Venendo al meccanismo delle promozioni, non esiste in un sistema fatto di punteggi molto semplicemente perchè i campionati vengono formati in base ai punteggi e se mettessimo una promozione d’ufficio si creerebbero dei paradossi che andrebbero gestiti “ad personam”, generando pastrocchi. Se una squadra si laurea campione provinciale ma i suoi giocatori si dividono in due squadre per la stagione successiva, non si saprebbe quale promuovere. Aggiungerei che le squadre vincenti il proprio girone, quelle che hanno primeggiato dopo un’intera stagione di gioco, col sistema dei bonus salgono abbondantemente di categoria e questo era proprio il risultato che ci eravamo fissati; avere la promozione della 9^ o 10^ forza di un campionato a parer mio sarebbe decisamente discutibile.
Ferrara ha centrato qualche buon risultato ma é spesso assente dalle fasi finali delle gare che contano. Tasso tecnico? Pigrizia? E' possibile fare qualcosa per incentivare la partecipazione? 
Abbiamo aperto alle iscrizioni online che potremmo potenziare per il prossimo anno, allo scopo di agevolare la partecipazione soprattutto delle società geograficamente più distanti; stiamo spingendo sull’informatizzazione proprio per cercare di informare tutti compiutamente, c’è un nuovo sito internet molto più efficiente e personalizzabile. Sui giornali eravamo presenti ogni settimana, includendo testate che non avevano mai scritto di biliardo. Tutti questi aspetti sono volti a far conoscere il nostro gioco, stimolare un certo ricambio e di conseguenza portare ad una maggiore partecipazione. Qualche idea ce l’ho, sarà uno degli argomenti da affrontare col Direttivo per la prossima stagione: la comunicazione ha funzionato, le gare sono state pubblicizzate (anche se qualcosina sarà migliorato). Siamo ovviamente sempre aperti a suggerimenti concreti. Ricordo che quest’anno i ragazzi dell’ARCI 2 Cona hanno conquistato il tricolore mettendosi dietro ottime squadre, se guardiamo i risultati delle gare nazionali direi che le sorprese non sono mancate, a testimonianza del fatto che se si partecipa si può anche vincere. Ritengo che abbiamo fior fiore di giocatori e spesso il risultato è mancato davvero per pochissimo.
Si prevedono novità per il prossimo anno? 
Nel Direttivo ci sarà qualche piccolo cambiamento dovuto unicamente a sopravvenuti impegni personali dei diretti interessati, tant’è vero che tutti si sono resi disponibili per dare una mano esternamente. Mi dispiace per ognuno di loro, persone straordinarie con le quali si è fatto e hanno fatto tantissimo per il biliardo; mi sento di ringraziarli col cuore in mano, sia come tesserato che come Coordinatore. Per il regolamento di gioco proprio oggi al Coordinamento Nazionale abbiamo deciso di portare le partite dei singoli agli 80 punti per le serie A1, A2 e per tutte le gare a singolo; nasce il Campionato Nazionale a squadre di serie C, denominato Coppa Italia. A Ferrara torneremo ad avere le foto sulle tessere e abbiamo già messo in moto un paio di iniziative: il rimborso totale della tessera ai dieci giocatori più giovani che giocheranno almeno il 50% delle partite e la partecipazione gratuita (a richiesta) alle otto gare provinciali per donne e under col meccanismo già pubblicato. Cambierà il Campionato Provinciale di 1^ categoria che sarà ad iscrizione (tolti gli 8 Master) e darà punti per qualificarsi ai Campionati Nazionali di 1^ Categoria. Ci sarà una vera e propria rivoluzione riguardo il Campionato Over 60 che la maggioranza dei capitani ha deciso di modificare in Over 55 giocando di martedì sera.
Se avessi a disposizione il genio della lampada per un solo desiderio .... 
I giovani, spingere sui giovani che sono il futuro del nostro gioco. Riportare i ragazzi nei bar e fargli vedere cosa sia il biliardo, trasmettergli quei valori di socialità, di sportività e di passione che si vivono attorno ad un biliardo. Qualche segnale in questo senso l’abbiamo già, si tratta di svilupparlo e dobbiamo fare tutti insieme tutto ciò che ci è possibile in questa direzione.

MASSA CARRARA: 2° EDIZIONE: "NUMERI 1"

Goriziana Club (Massa Carrara), organizza una gara libera a coppie (base 32)
Vincono il girone:
Marco Stefanini - Stefano Cavero (Pisa - Livorno), Martinello - Del Chiaro (Viareggio), Diego Malaspina - Fasce (La Spezia - Genova), Christian Nencioni - Davide Romano (Massa Carrara)
finale:
mercoledì 29 giugno 2016 
L'anno scorso vinsero Stefano Siboldi e Silvano Borri (La Spezia)
Direttore di gara: Francesco Rovai, tel. 389 6819445

mercoledì 22 giugno 2016

BORSE&MERCATI

A CENTO SI FA SUL SERIO
Il Paolo torna master ... più o meno dovrebbe essere questa:
Leonardo Draghetti, Gianluca Dolzani. Marco Tassinari, Franco Toselli, Luca "Mek" Borghi, Andrea Marchesi. Gabriele Crivellaro, Andrea Calzolari, Pasquale Pizzirani, Claudio "Clod" Gallerani.
ALTRI MOVIMENTI:
Claudio Graziani (Fusion Ferrara), Luca Toselli e Alessandro Ruffoni (Stella Ferrara) al Centrale Dogato che chiude così il mercato
Marco Roma (Arci Tre Cona) allo Star City Ferrara  
Paolo Rizzatti (Fusion), Brendon Rizzatti, Luca Rizzatti (Giada), Manuele Mimosa (Sole Vigarano Mainarda) all'Arci Tre Cona)
Luca Faccioli, Michele Cerchiari (Sole). Valerio Casetti (Star City Due) e Paolo Chierici (Bologna) allo Star City Fusion.
Anacleto Zero e Fabio Fantoni (Cacciatore), Marco Casazza, Fabrizio Roma (Star City Due Ferrara) all'Aics Sabbioni. Scambi di casacca, sempre a Sabbioni, Cristiano Saralli lascia la seconda squadra che si arricchisce di Fabio Gentili, Dario Caveduri e Alessandro Alessi.
Dario Cavallazzi (Centrale Voghiera), Silvio Galliera, Matteo Pusinanti, Valerio Maranini (Portoverrara) all'ASD Villanova.
Michele Passarella (Arci Tre Cona) allo Star City Due Ferrara
Ivan Tenani (Star City Sei Ferrara) all'Aics Sabbioni
Sandro Rubini dal Centrale Tre al team di Rosatti, ancora in cerca di un top player.
Mattia Mantovani (nella foto), Gianni Rossi e Federico Bellan (Red Devils), Alessandro Laurenti (Delta Donzella) al Centrale Tre Dogato che dovrebbe disputare la serie A/2.
Michele Bonafè (Red Devils) al Ragno Azzurro Massafiscaglia
Marco Trazzi (Sole), Marco Tonioli (Star City Quattro) al Centro Ramasa.
Stefano Meloncelli (La Piazza Massafiscaglia) al Villanova.
Vincenzo Boarini raggiunge i ferraresi all'Avis e Samuele Cavazzoni saluta Cona dopo alcuni anni importanti.
Stefano Vandini (Centrale Dogato) dato per certo alla Portuense, lui però non conferma.
Franco Bruschi (Star City) all'Acli Corporeno
Giorgio Ferraro (Aics Sabbioni) allo Star City Due Ferrara
MENTRE CI SIAMO:
Ilves Baricordi e il suo team lasciano Massafiscaglia? Torna di attualità Pontemaodino. Sul versante mercato, certi gli arrivi di Piva (Ragno Azzurro) e Michele Vendemmiati (Delta Donzella).
Lasciano Villanova. Roberto Peccenini (sembra destinato a Bologna), Simone Tasso, Pino Militello e Marco Bottoni che ha annunciato il ritiro. Incerto il futuro di Mirko Militello.
A Villanova si sta lavorando per allestire la seconda squadra.
QUESTA E' CONFERMATA ....
L'Officina 405 Porto Tolle raddoppia ... della seconda squadra si sa solo che sarà capitanata da Nicola Soncin, la scorsa stagione al Delta Donzella.
MOLTO PIU' DI SEMPLICI VOCI: 
Manuel Comelli (Filotto Fidenza) alla Polisportiva Nonantola, Marco Antonioni (Polisportiva Avis) al Big Star, Marco Calzolari (Caserme Rosse) alla Polisportiva Avis, Martin Rivola (Arci Corticella) all'ARci S. Lazzaro. La promessa Riccardo Andalo (Big Star Tre) all'Arci S. Lazzaro, Mauro Bozzoli (Arci Ceretolo) all'Arci S. Lazzaro, Marcello Antonaci (Arci S. Lazzaro) al Charlot, Tiziano Bovo (Arci Ceretolo) al Charlot, il ferrarese Marco Cerchiari (Big Star) al Charlot, Riccardo Rubini (Magic Blu Due) all'Arci Ceretolo, Marco Morelli (Magic Blu Due) al Circolo Manzoni, Omar Carlotto (Arci Ceretolo) al Sole Sasso Marconi, Luciano Luccarini (Sole Sasso Marconi) alle Caserme Rosse, Daniele Caffarella (Arci Ceretolo) alle Caserme Rosse, Willi Andreoli (Big Star) alla Polisportiva Nonantola, Paolo Moretti (Novi) alla Polisportiva Nonantola, Paolo Trentini (Magic Blu Due S. Giorgio di Piano) alla Polisportiva Avis.
NEWS
PER DOVERE DI CRONACA
Davide Andreotti nonostante il cambio di residenza non giocherà nella rappresentativa felsinea come qualcuno aveva azzardato. Oltre al suo proverbiale attaccamento alla maglia, sembra non siano mancate intimidazioni e minacce. Tra gli indiziati, Lorenzo Cardinali (foto d'archivio), gli inquirenti però sono convinti non si tratti dell'azione di una sola persona. Per il bene del biliardo si spera  che tutto venga chiarito al più presto. La Bocciofila Castelfranco nel frattempo si è mossa programmando una serie di cene di protesta.

domenica 19 giugno 2016

LUI, LEI, L'ALTRO

Arci Rastignano, 19 giugno 2016
Vincono Marianne Piaser, Mirco Soli, Tiziano Chirollo (Angela) superando in finale Mirna Bagnacavalli, Drudiani, Daniel Destino (Sole Sasso Marconi)

giovedì 16 giugno 2016

SABBIONI: 3° TROFEO AMICI DEL BILIARDO


CIRCOLO AICS SABBIONI
Via Aldo Chiorboli, 260 - 44123 Sabbioni
locale climatizzato
GARA A COPPIE
Obbligatoria la maglia sociale

qualificazioni (4 coppie):
mercoledì 17, giovedì 18, venerdì 19, sabato 20, martedì 23, mercoledì 24, giovedì 25, venerdì 26, ore 20.45 (2° partita: 21.30)
serata finale:
sabato 27 agosto 2016, ore 20.00
QUOTA CAUZIONALE: 30.00 EURO A COPPIA
regolamento Uisp 2015/2016
gli abbinamenti sranno effettuati tramite sorteggio. La sera della finale, buffet offerto dal circolo.
premi
1° classificati: 540 punti + targhe
2° classificati: 300 punti
3° classificati: 320 punti (2 coppie)
5° classificati: 400 punti (4 coppie)
9° classificati: 560 punti (8 coppie)
il montepremi potrà variare a seconda degli iscritti
albo d'oro
2014: Alessandro Zini - Alessandro Tantini (Bologna)
2015: Fabio Gentili - Mattia Mantovani (Ferrara)
per iscriversi:
Sebastiano Fiorini: 392 7350461, Natascia Piazzi: 346 2207666, Fabio Gentili: 338 8206874 (dopo le ore 20.00)

lunedì 13 giugno 2016

ANNUARIO 2015/2016

NON CI SONO PIU' LE MEZZE STAGIONI ..
Un bar senza biliardo è nudo come una bistecca senza patate fritte.
Raymond Chandler
editoriale
Un'altra stagione alle spalle, una stagione come tante, conferme, novità, delusioni, gioie. Le immancabili polemiche. Il biliardo é un gioco in grado di sopravvivere anche nelle condizioni più difficili. In Italia ci sono milioni di praticanti anche se solo qualche decine di migliaia si sono organizzati e competono nelle diverse specialità e nelle troppe federazioni, spesso in concorrenza tra di loro. Tolte poche eccezioni, vive sul volontariato. Bisogna essere consapevoli che le risorse sono limitate e con i famosi fichi secchi non si celebrano le altrettanto famose nozze ma nemmeno manifestazioni sportive all'altezza. Negli ultimi anni l'attività si è moltiplicata, campionati di categoria, gare nazionali, ecc. Manifestazioni esaltanti che hanno contribuito allo sviluppo, aumentato il fascino ma hanno introdotto problematiche nuove, non sempre facili da risolvere. L'esigenza di distribuire l'attività sul territorio nazionale (per la verità é ancora un'area contenuta) aumenta le difficoltà di partecipazione. I giocatori più rappresentativi percorrono migliaia di chilometri, impegnano molto del loro tempo, forse non è il caso di parlare di sacrifici, si tratta però di un impegno significativo. Tenere insieme le varie anime del biliardo non é semplice ma é indispensabile. In tanti possono contribuire allo sviluppo dell'universo biliardo, chi con la disponibilità di impegnarsi negli organismi dirigenti (é sempre un onere che va apprezzato), chi con altri mezzi, la diffusione, la comunicazione, i rapporti, la capacità di far incrociare i diversi soggetti interessati: i giocatori che dovrebbero essere meno menefreghisti, i gestori che dovrebbero farsi coinvolgere di più, i dirigenti che dovrebbero imparare ad ascoltare. Queste sono risorse, attenzione a non sciuparle, in uno sport povero (di soldi, non di spirito ...) come il nostro sarebbe un grave errore.
per fortuna il gioco ...
A livello globale, è stato l'anno di Modena e di Corsano in particolare. Si fa prima a dire quello che non hanno vinto che non il contrario. Christian ha stabilito un record, cinque scudetti nazionali cuciti sulla maglia (oltre al provinciale a squadre, e al regionale squadre e 5 giocatori), non c'era mai riuscito nessuno. A livello di squadre nazionali i modenesi hanno vinto l'oro in tutte le categorie, stessa performance a livello di club con il Circolo Olimpico. Bologna ha dovuto cedere il passo, anche se é la federazione che ha messo in mostra più giovani ed ha chiuso col botto vincendo la finale master a coppie. Ottimo il livello di Rimini e Pesaro (Alex Galli é stata la ciliegina sulla torta) che sono presenti spesso se non sempre nelle fasi finali delle grandi manifestazioni. La Spezia si propone come realtà nuova, grande entusiasmo e tasso tecnico notevole, il campionato italiano coppie e il secondo posto a squadre di lega lo testimonia. Parma si conferma, mentre Pisa si é vista meno.Peccato per Genova che, almeno per il momento, sembra aver preso un'altra strada.Un discorso a parte merita la presenza femminile, una componente che se favorita nel modo giusto può rappresentare un contributo importante per lo sviluppo del biliardo.
Ferrara ....  
E' stato l'anno del rinnovamento, un gruppo sostanzialmente nuovo era atteso alla prova del campo. Si può dire che l'esame è stato superato. Sul versante agonistico il botto é arrivato dall'Arci Due Cona (i dettagli in altra parte del blog) che ha vinto un titolo nazionale, una performance che premia un gruppo di irriducibili e l'intero movimento ferrarese che aveva dovuto accontentarsi, si fa per dire, dell'ennesimo argento nel campionato nazionale riservato alle squadre di lega, guidata anche quest'anno da Mister Ferraresi. Non sono mancati altri segnali di crescita, Centrale Dogato e Star City Ferrara, presenti nella finale a otto del master regionale a squadre sono un dato incoraggiante.
A proposito del Centrale, dopo una serie infinita di piazzamenti, riesce a spezzare il dominio di Star City e Arci Cona che vincevano ininterrottamente da otto anni, quasi un'impresa se si considera che i ferraresi avevano dominato la stagione regolare, rifilando 13 punti di distacco ai dogatesi e ben 34 alla terza classificata, con una media di oltre cinque punti a partita.
IN SINTESI DIREI CHE IL QUADRO E' QUESTO ...
CAMPIONATI ITALIANI
LEGA (SQUADRE)
Master
1° Uisp Modena
2° Uisp Ferrara
1° categoria
1° Uisp Modena
2° Uisp La Spezia 
2° categoria
1° Uisp Modena
2° Uisp Bologna
CLUB
Master 
1° Circolo Olimpico Modena
2° Polisportiva Nonantola
Serie A
1° Arci Due Cona (Ferrara)
Serie B
1° Angela Bologna
SQUADRE 5 GIOCATORI
Serie A
1° Circolo Olimpico Modena
2° Gran Bar 2003 Montese
Serie B
1° Arci Settecani Modena
INDIVIDUALE MASTER
1° Christian Corsano (Circolo Olimpico)
INDIVIDUALE 1° CATEGORIA
1° Simone Capponcelli (Bocciofila Castelfranco)
INDIVIDUALE 2° CATEGORIA
1° Paolo Copelli (La Carambola Modena)
INDIVIDUALE UNDER 21
1° Daniel Destino (Sole Sasso Marconi)
INDIVIDUALE FEMMINILE
1° Mirna Bagnacavalli (Corticella Bologna)
OVER 55
1° Alfredo Lanata (Genova)
COPPIE MASTER
1° Christian Corsano - Francesco Affinito (Circolo Olimpico Modena)
COPPIE 1° CATEGORIA
1° Federico Fratoni - Enno Ponzanelli (Abs Sarzana La Spezia)
COPPIE 2° CATEGORIA
1° Grandi - Baldini (Crespellano Bologna)
COPPIE UNDER 21
Daniel Destino - Cristian Bettini (Sole Sasso Marconi)

COPPIE LUI E LEI
1° Maria Grazia Bernardi - Mauro Pineda (Curiel - Sole Sasso Marconi) 
CAMPIONATI REGIONALI
CLUB (SQUADRE)
Master (Eccellenza)
1° Cicolo Olimpico Modena
Serie A
1° Arci San Lazzaro Bologna
Serie B
1° Bocciofila Persicetana (Bologna)
INDIVIDUALE
1° Giacomo Pacini (Amatori Pesaro)
INDIVIDUALE 2° CATEGORIA
1° Daniel Destino ((Sole Sasso Marconi)
INDIVIDUALE FEMMINILE
Marianne Piaser (Bologna)
COPPIE
1° Lorenzo Cardinali - Davide Andreotti (Bocciofila Castelfranco)
COPPIE 2° CATEGORIA
1° Roberto Orsi - Matteo Barbieri (Magic Blu S. Giorgio di PIano)
TROFEO ELITE
individuale
1° - Trofeo Matteo Serra Fabio Corradini (Circolo Olimpico)
2° - Trofeo Del Bene: Diego Malaspina (Arci Termo La Spezia)
3° - Trofeo Maurizio Previato: Marco Antonioni (Avis Bologna)
4° - Trofeo Onesto Grandi: Daniele Mariotti (Magic Blu S. Giorgio di Piano)
Gara finale: Alex Galli (Moderno Riccione)
coppie
1° - Trofeo Malagisi: Massimo Ciccionesi - Roberto Pirri (Olimpico - Marina Pool)
2° - Trofeo Dario Rizzi: Giacomo Pacini - Gilberto Pacini (Amatori Pesaro)
3° - Trofeo Stellini: Fabio Corradini - Andrea Messori (Circolo Olimpico)
4° - Trofeo Medici Cerè: Christian Corsano - Francesco Affinito (Circolo Olimpico)
Gara finale: Andrea Simoni - Carles Barboni (Bocciofila Budrio)
CAMPIONATI PROVINCIALI
SQUADRE
Bologna: Polisportiva Avis
Modena: Circolo Olimpico
Ferrara: Centrale Dogato
Rimini - Pesaro: La Birra di Paolino
La Spezia: Arci Termo
Parma: Polisportiva Castelletto
Pisa: Rondinella Pontedera
INDIVIDUALI
Bologna: Riccardo Rubini (Magic Blu S. Giorgio di Piano)
Modena: Roberto Roli (Bocciofila Castelfranco)
Ferrara:Massimo Callegari (Star City Ferrara)
Rimini - Pesaro: Walter Angelini (Acli S. Andrea)
La Spezia: Federico Fratoni (Abs Sarzana)
Parma: Manuel Comelli (Filotto Fidenza)
Pisa: Marcello Mazzetti (Via di Corte)
COPPIE 
Bologna: Andrea "Cucco" Criscenti - Pierluigi Mazzini (Avis - Boe'S)
Modena: Tiziano Iotti - Claudio Montanari (Circolo Olimpico - Lucky)
Ferrara: Roberto Fogli Iseppe - Rossano Meneghini (Centrale Dogato)
Rimini - Pesaro: Daniele Cavoli - Federico Marchini (Amatori - Bocciodromo)
La Spezia: Antonio Curadi - Christian Orlandi (Caffè del Municipio)
Parma: Gianpietro Minari - Vando Rossini (Polisportiva Castelletto)
Pisa: Simone Neri - Massimo Balasacia (Sport Kelvin - Sport Cascina)
@     @     @    @     @
Spero di non avere commesso troppo errori, nel caso sono gradite correzioni, informazioni, segnalazioni di ogni tipo.

sabato 11 giugno 2016

TROFEO ELITE: FINALI

 
COPPIE
Modena (Marina Pool), 12 giugno 2016 - 9.30
VITTORIA MERITATA
I bolognesi Carles Barboni e Andrea Simoni superano in finale Jack e Gil Pacini e vincono il trofeo. Un premio meritato per due giocatori che da anni giocano ad alto livello. Sul gradino più basso del podio Max Basciu - Tiberio Regazzi e Davide  Andreotti - Lorenzo Cardinali.
si fermano ai quart:
L. Luccarini - Pilò, M. Ciccionesi - R. Pirri, T. Bovo - O. Carlotto, F. Corradini - A. Messori
escono agli ottavi:
G. Nosari - S. Olimbo, S. Bricoli - M. Martini, M. Guidi - A. Sarti, S. Barone - D. Grandi, W. Angelini - N. Arduini, D. Degli Esposti - M. Galassi, T. Iotti - C. Montanari, M. Piras - F. Provenzano
classifica (provvisoria)
F. Corradini - A. Messori (Olimpico Modena): 22, M. Ciccionesi - R. Pirri (Olimpico - Marina Pool): 22, T. Bovo - O. Carlotto (Arci Ceretolo): 21, F. Affinito - C. Corsano (Olimpico Modena): 20, T. Iotti - C. Montanari (Olimpico - Lucky): 18, S. Olimbo - G. Nosari (Arci S. Lazzaro): 15, A. Sarti - M. Guidi (Big Star Padulle): 14, S. Barone - D. Grandi (Lucky Modena): 14, G. Pacini - G. Pacini (Amatori Pesaro): 14, W. Angelini - N. Arduini (Acli S. Andrea Rimini - Bocciodromo Riccione): 13, D. Andreotti - L. Cardinali (Bocciofila Castelfranco): 12, C. Barboni - A. Simoni (Bocciofila Budrio): 12, L. Luccarini - L. Pilò (Bologna): 12, T. Regazzi - M. Basciu (Magic Blu S. Giorgio di Piano): 12, S. Bricoli - M. Martini (Castelletto - Aquila Parma): 11, M. Piras - F. Provenzano (Genova): 10, D. Degli Esposti - M. Galassi: 10.
seguono: S. Leonelli - D. Zanfino, D. Cavoli - D. Foschi, A. Criscenti - P. Mazzini: 10.
L'anno scorso hanno vinto Fabio Corradini e Giacomo Pacini
INDIVIDUALE
Casalecchio (Equipe Charlot), 11 giugno 2016 - 14.30
COLPO DI SCENA
Il romagnolo Alex Galli supera in rimonta Lorenzo Cardinali e si aggiudica uno dei trofei più ambiti della stagione. Partita che il modenese sembrava poter vincere senza affanni, si era trovato anche sul 57 - 30, subisce la rimonta e sbaglia la bocciata di acchito a 67 e 69. Partita di straordinaria intensità che conferma tutto quello che del biliardo andiamo ripetendo da sempre. 
3° classificati:
M. Ascani e Mirco Soli 
si fermano ai quarti di finale:
F. Corradini, D. Malaspina, T. Bovo, P. Nasi
escono agli ottavi:
S. Copelli, A. Venturelli, D. Mariotti, L. Caselli, S. Bricoli, M. Tolomelli, M. Antonioni, C. Corsano
classifica (provvisoria)
F. Corradini (Olimpico Modena): 28, C. Corsano (Olimpico Modena): 24, T. Bovo (Arci Ceretolo): 24, D. Malaspina (Arci Termo La Spezia): 22, A. Galli (Moderno Riccione): 19, Mirco Soli (Charlot Casalecchio): 18, M. Antonioni (Avis Bologna): 18, M. Ascani (Soria Pesaro): 17, S. Copelli (Polisportiva Nonantola): 16, L. Cardinali (Bocciofila Castelfranco): 16, M. Tolomelli (Bologna): 16, D. Mariotti (Magic Blu S. Giorgio di Piano): 16, L. Caselli (Bocciofila Castelfranco): 14, S. Bricoli (Castelletto Parma): 14, P. Nasi (Bologna): 14, A. Venturelli: 14
seguono: , Alessandro Sarti: 14.
L'anno scorso ha vinto Fabio Corradini

TROFEO ELITE

albo d'oro 
individuale:
2006: Fabio CORRADINI (Modena)
2007: Giacomo PACINI (Pesaro)
2008: Carlo SANDRINI (Modena)
2009: Lorenzo CARDINALI (Modena)
2010: Davide DEGLI ESPOSTI (Modena)
2011: Fabio CORRADINI (Bologna)
2012: Lorenzo CARDINALI (Modena)
2013: Giacomo PACINI (Modena)
2014: Giacomo PACINI (Modena) 
2015: Fabio CORRADINI (Bologna) 
2016: Alex GALLI (Rimini) 
coppie:
2006: William FACCHINI - Michele FIORINI (Bologna), 
2007: Stefano COPELLI - Andrea MESSORI (Modena), 
2008: Franco BRUSCHI - Ivano ZERBINATI (Ferrara), 
2009: Tiziano BOVO - Omar CARLOTTO (Bologna),
2010: Tiziano IOTTI - Giacomo PACINI (Modena).
2011: Tiziano IOTTI - Giacomo PACINI (Modena) 
2012: Andrea MESSORI - Davide DEGLI ESPOSTI (Modena) 
2013: Lorenzo CARDINALI - Davide ANDREOTTI (Modena) 
2014: Tiziano BOVO - Omar CARLOTTO (Bologna) 
2015: Fabio CORRADINI - Giacomo PACINI (Bologna)  
2016: Andrea SIMONI - Carles BARBONI (Bologna) 
Viene indicata la federazione dove il giocatore milita nella stagione.
Plurivincitori:
G. Pacini: 6 (3 +3), Corradini: 4 (3 + 1), Fabio é l'unico ad aver vinto entrambe le prove nello stesso anno. Anche Cardinali é riuscito a vincere sia in coppia che individualmente ma in anni diversi.

venerdì 10 giugno 2016

MASSAFISCAGLIA: CIRCOLO RAGNO AZZURRO

Via Gramsci, 17 - Fiscalglia (Località Massafiscaglia)
gara libera a coppie
in occasione di paninfesta 
venerdì 10 giugno 2016
LA COPPIA E' BOLOGNESE
Vincono Andrea Piccinelli e Davide Artioli (Circolo Manzoni Bologna). Argento per Enrico Bolognesi e Aldino Selvatici (Centro Ramasa - Sole Vigarano Mainarda).
3° classificati:
Enrico Occhi - Marco Rolfini (Ragno Azzurro Fiscaglia) e Leonardo Draghetti - Paolo Vitelli (Manzoni Bologna - Sole Sasso Marconi).
completavano il lotto:
Roberto Asnicar - Fabio Gentili (Star City Ferrara - Aics Sabbioni), Buzzoni - Mingozzi, Stefano "talento" Pirani - Davide Ferrarini (Arci Rastignano), Giorgio Ferraro - Stefano Braga (Aics Sabbioni - Centrale Casumaro)

mercoledì 1 giugno 2016

UN ANNO DI CENTRALE

LA STAGIONE QUASI ... PERFETTA
Giorgio Boari, Sandro Occhi, Alex Faggioli, Alessandro Maini, Mauro Zemella, Mattia Giberti, Nazario Melchiori, Stefano Vandini, Nicola Lambertini, Rossano Meneghini, Roberto Fogli Iseppe.
Iniziamo dalla fine. Campioni provinciali e terzo posto nei master. Roberto Fogli Iseppe miglior singolo e campione provinciale in coppia con Rossano Meneghini (hanno vinto anche l'ultima gara ufficiale di qualificazione). Semifinale anche nel Master regionale a squadre, fermati dal Circolo Olimpico. Campioni provinciali nel campionato Estense (tre squadre al via per la prima volta). Campioni provinciali nell'Over 60 per il terzo anno consecutivo. Si potrebbe chiudere qui
Samy Rosatti, Roberto Longatti, Andrea Zanzi, Antonio Goberti, Cristiano Buriani, Michele Campi, Massimiliano Zerbini, Sandro Zanzi, Michele Lugli, Enzo Grandi, Michele Droghetti, Maurizio Montanari.  
Si potrebbe ma non si coglierebbero gli aspetti più importanti. Cominciamo da Dogato: 852 abitanti (399 maschi e 453 femmine), stando a ITALIA.INDETTAGLIO.IT, numeri che si commentano da soli. Il Bar Centrale, apre i battenti nel 1969, tuttora a conduzione familiare. Il primo campionato a squadre risale ai primi anni ottanta, da allora non ha mai saltato una stagione. Organizza una gara a coppie (Memorial Daniele Alberti), tra le più longeve del panorama, giunta alla 33° edizione. Il primo scudetto risale al 1988/1989, bissato poi l'anno successivo. Da allora le soddisfazioni sono state tante (titolo Uisp 2001/2002, poi una parentesi nell'Abis, scudetto 2003/204 e 2004/2005). Una "curiosi" interessante: Nazario Melchiori é sempre stato presente in tutti i campionati vinti. Gli faremo firmare un contratto a vita. Una lunga galoppata sempre al vertice ma, l'acuto mancava da oltre un decennio. Periodo che ha coinciso con l'egemonia del Sabbioni prima e dello Star City (più o meno lo stesso gruppo) dopo, interrotta negli ultimi anni dall'Arci Cona
Andrea Argentesi, Ermanno "Viola" Colombani, Roberto Faggioli, Ivan Bui, Paolo Grandi, Renato Scalabrin, Guido Meloncelli, Giancarlo Lunghi, Daniele Molinari, Paola Fogli Iseppe, Sergio Schiavi, Cristiano Calzolari,  Sandro Rubini, Andrea Forlani.
D'estate il biliardo si ferma, per la verità a fermarsi è la stagione ufficiale, il biliardo non si ferma mai, gare libere, scommesse, bocciata. Col caldo però, arrivano soprattutto le chiacchiere, i rumors di mercato, si fanno i bilanci, si tracciano i programmi per il futuro. C'è chi ripete per l'ennesima volta che non sa se giocherà, chi vuole fare la riserva, chi si lamenta per lo stress. Riti che si ripetono da sempre, promesse a cui tutti fanno finta di credere. L'estate scorsa non é stata diversa, se non per una battuta che mi é scappata e nessuno ha preso sul serio: "A pùtresan far la terza squadra ...". Nessuno l'aveva raccolta, nessuno sembrava crederci ma, a volte basta gettare il sasso ...
Giorgio Boari, Sandro Zanzi, Andrea Argentesi, Tommaso Fonsatti, Robert Pavanelli, Ermanno Colombani, Giancarlo Lunghi, Sandro Rubini, Ilves Baricordi.
Lamberto Trevisani, presidente e titolare del Bar Centrale, posa soddisfatto davanti ai trofei conquistati.