domenica 22 aprile 2012

CAMPIONATO ITALIANO: LEGA

Morciano (Rimini), 22 aprile 2012
MODENA E' TROPPO FORTE
vince il titolo più ambito sconfiggendo in finale la rappresentativa di Ferrara che ha dimostrato di potersela giocare con tutti e ha messo in mostra un Fogli Iseppe superlativo (torna da Morciano imbattuto). Complimenti ai vincitori, nell'occasione ripresentavano Fabio Corradini (in finale ha sconfitto Marco Cerchiari, nell'occasione piuttosto sfortunato), che hanno dimostrato ancora una volta una qualità e una superiorità indiscussa.
I campioni: Fabio Corradini, Lorenzo Cardinali, Stefano Copelli, Massimo Rovinetti, Simone Capponcelli, Andrea Messori, Roberto Zanni, Marco Soli, Salvatore Barone, Francesco Affinito, Davide Andreotti.
finale:
Uisp Modena - Uisp Ferrara: 4 - 1
semifinali
Uisp Due Modena - Uisp Ferrara: 1 - 4
Uisp Bologna - Uisp Modena: 2 - 4
quarti di finale:
Abis Pesaro contro Uisp Due Modena: 1 - 4
Uisp Ferrara contro Uisp Parma.Reggio Emilia: 4 - 0
Uisp Bologna contro Abis Rimini: 4 - 0
Uisp Modena contro Uisp Pisa: 4 -0
inviati dal campo: Gabriele Crivellaro e Nazario Melchiori che ringrazio.
i campioni posano per la foto di rito
Sempre a Morciano, il 21 aprile si é giocato il campionato italiano di lega di 2° categoria. Ha vinto l'UISP BOLOGNA che ha battuto l'Abis Pesaro per 3 - 0. Abis Due Rimini e Uisp Due Ferrara si sono fermate in semifinali.
Questa la squadra dei campioni: Renzo Soldati, Alberto Menini, Salvatore Sansone, Fulvio LaRocca, Romeo Palladino, Elvis Valentini, Gianni Bonzi, Alessandro “Slim” Tibaldi, Mimmo Desiderio, Valerio Amaranti e Domenico Suriano.
Selezionatore: Claudio Macchiavelli.
La formazione di Ferrara che é salita sul podio: Luciano Marchetti, Luca Borghi, Andrea Bolognesi, Walter Roveglia, Fabrizio Roma, Claudio Belliero, Alessandro Pozzati, Giorgio Fabbri, Ivan Bellettati, Fabio Gentili.

24 commenti:

  1. Tresoldi e' rimasto a casa ammalato

    RispondiElimina
  2. chiedo: bologna per quanto riguarda lega2...quelli sono giocatori di seconda categoria?
    nove a zero come totale delle partite mi sembra che abbiano un po' esagerato

    chiedo lumi e magari dopo rispondo e propongo

    RispondiElimina
  3. Non é arrivata la vittoria tanto agognata ma ci siamo fatti onore. Perdere una finale con i "mostri" ci sta ... grazie ragazzi, ci proviamo l'anno prossimo. Grandissimo Poli sei grande. Complimenti ai campioni. Ben tornato fabio.

    RispondiElimina
  4. BRAVI RAGAZZI, PECCATO BASTAVA UN PO' DI FORTUNA.

    RispondiElimina
  5. Uno di Nonantola22 aprile 2012 19:25

    Corradini rientra in nazionale e Modena si riprende il titolo. Grandissimi.

    RispondiElimina
  6. Valerio (Ferrara)22 aprile 2012 21:43

    Ferrara all'altezza. Adesso serve un campionato meno scontato.

    RispondiElimina
  7. peccato sfiorata l impresa. non basta un grandissimo poli un bravo a cerchiari ed antognoni sempre all altezza.forse viste le scelte secondo me ingiustificate dopo il primo turno con un po di umilta di qualche giocatore si poteva tentare qualche altra mossa forse piu logica della prima. comunque bravi tutti e ripeto superlativo poli!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Qualcuno ha inviato un commento richiamando il fatto che quest'anno scade il mandato di 4 anni per la Presidenza Uisp di tutte le province compreso Ferrara. Non so se é vero ma non ho motivo di dubitare, il commento continuava facendo proposte e considerazioni anche condivisibili (e soprattutto non offensive) ma ho deciso di non pubblicarlo perché ritengo che per questi argomenti sia utile firmarsi.

    RispondiElimina
  9. Dolzani, Fogli e Cerchiari sono una risorsa. Bisogna ripartire di qui.

    RispondiElimina
  10. Io penso che tutti i componenti della squadra, e non solo i tre citati abbiamo giocato molto bene . Baricordi, Teto, Antonioni, Foschi,Garutti hanno dimostrato che possono giocarsela con tutti. Poi perdere da Modena con i giocatori che ha non è sicuramente un disonore e essersela giocata fino alla fine è un nuovo stimolo a crederci sempre. Bravi ragazzi comunque.

    RispondiElimina
  11. Sono d'accordo. Bravissimi tutti. Il girone non era proibitivo e la finale era un obiettivo possibile. L'abbiamo raggiunto. Poi il Modena (con un Corradini in più) ....
    Ho citato Poli (Fogli) per orgoglio di squadra, gioca al Centrale ed é un vanto. Voglio anche sottolineare il clima che ha preceduto l'avvenimento, a parte qualche eccezione, é stato sereno e costruttivo. Dobbiamo riproporre le stesse condizioni quando discuteremo della prossima stagione. Sento dire che tornerà qualcuno dei nostri "migranti". Magari. Sarebbe una iniezione di qualità e di esperienza.

    RispondiElimina
  12. I giocatori convocati erano quelli, e mi sembra che siano andati bene, bravi a tutti.

    RispondiElimina
  13. modena è di un'altra categoria senza ombra di dubbio...forza modena

    RispondiElimina
  14. grande poli e andiamo sei stato veramente un campione e andiamoooooooooooo

    RispondiElimina
  15. credo che ferrara abbia fatto un ottimo risultato anche se vincere sicuramente era meglio ma adesso tutti i criticoni non scrivono più vero?quando si trtta di fare critiche siete i primi quando ce da fare un complimento o un apprezzamento piuttosto si tace eccetto qualche isolato anonimo comunque penso che si stia costruendo piano piano una corazzata anche a ferrara nel giro di qualche anno vedremo i risultati nuovi innesti giovani di spessore e nuovi volti di qualità sempre su una base di quattro cinque ottimi veterani tra cui baricordi che ha dimostrato ancora una volta il suo talento e grinta intramontabili

    RispondiElimina
  16. Da quanto ho sentito da qualcuno presente e spettatori compresi, la coppia Nava-Roma non all'altezza e la coppia Garutti e Gianello non ha proprio convinto. Questo è quello che è stato detto.

    RispondiElimina
  17. Ciao Ivan sono l'anonimo che ha inviato la mail del mandato Uisp. A priori chiedo scusa nel caso sia stato magari troppo indiscreto e diretto. Visto che non hai pubblicato il precedente credo non pubblicherai anche questo e vai tranquillo che non c'è problema anche perche questa mail è per te. Non ti dico chi sono solo e semplicemnte perchè so abbastanza bene com'è l'ambiente della presidenza Uisp di Ferrara e allora voglio evitare "discriminazioni di sorta" anche se non ce ne dovrebbero essere visto che siamo in democrazia e ognuno, nella dovuta maniera, dovrebbe esprimere il proprio pensiero senza avere il timore di ritorsioni di sorta. Premesso questo, confermo e garantisco che quest'anno scade il mandato, che dura 4 anni, e per il quale è prevista un assemblea apposita, alla presenza almeno dei capitani(non so se possano partecipare anche i giocatori) nel quale possono essere presentate eventuali candidature. La mia mail precedente voleva avere lo scopo di svegliare un pò il popolo biliardistico, in quanto mi hanno confermato che per i precedenti 2 mandati non è stata fatta nessuna riunione e non è stato dato nenache avviso, come invece dovrebbe essere riportato sul bollettino che esce periodicamente, e anche di questo sono sicuro. A mio giudizio è una cosa molto grave, però reputo che per il quieto vivere e per il bene del biliardo ferrarese, sia meglio scordarsi il più possibile del passato e pensare al futuro nella maniera più positiva possibile. Visto che quest'anno si potrebbe partire da zero, con la mail precedente volevo anche mettere un pò di pressione al presidente o addetti vari che sicuramnete leggeranno il tuo blog, al fine tale che non possano fare finta di niente e fare sta benedetta assemblea-riunione. Sondando in giro tra i biliardisti, il tuo nome per un eventuale candidatura è pressochè unanime. Io penso, e non solo, che tu sia la persona ideale e che qualche volta ci abbia anche pensato a come potrebbe essere il biliardo ferrarese sotto le tue redini, ma immagino che dopo prevalga subito il pensiero che sarebbe un tale impegno per una persona che lavora e ha famiglia, che tutto svanisce in una bolla di sapone. Io cerco di essere il più realista possibile, ma se Paganini e Company non sono cambiati fino ad adesso, dopo più di un decennio al Comando, nonostante tutte le idee e proposte fatte da noi biliardisti e da rappresentati di altre province compreso la lega nazionale, non credo che cambieranno il loro modus operandi nel futuro prossimo, anche perchè, a parte Paganini, svariati rappresentati del comitato badano soprattutto agli interessi del proprio Gabs, e anche di questo ti posso garantire che ne sono certo. Spero che tu possa pensarci seriamente e sono convinto che da noi biliardisti avresti il massimo appoggio e anche da qualcuno altro, di cui non ti faccio il nome per correttezza nei suoi confronti, che di regole e coordinamento biliardistico se ne intende veramente. Scusami per lo sfogo, ma essendo un giocatore appassionato di biliardo, vorrei che le cose funzionassero il meglio possibile e mi infastidisce il fatto che tante volte basterebbe poco per migliorare, e invece chi potrebbe cambiare le cose in quanto riveste certi ruoli, se ne frega tirando avanti la "baracca e i burattini" come vuole perchè tanto sa che dietro la porta non c'è nessuno che prenderebbe il suo posto, visto l'effettivo impegno, e per carità tanto di cappello, che ci vuole per stare dietro al nostro "mondo". Se si muoverà qualcosa e si vedrà un pò di luce all'orizzonte, poi ti dirò chi sono e sono sicuro che non te l'aspetterai... Ora ti saluto e mi scuso ancora, e continua così perchè sei un grande. Ciao...

    RispondiElimina
  18. Non avevo pubblicato l'altro commento perché non volevo aprire una discussione in questa che ritengo una bella fase del biliardo ferrarese e non solo. Oltre al fatto che si stanno giocando le fasi finali. Credo però che chi si prende la briga di aprire un blog abbia anche dei doveri nei confronti di chi lo legge e partecipa perciò eccoti accontentato. Detto questo é d'obbligo che io esprima il mio parere. Ti ringrazio per la stima ma ho più volte sottolineato che non accetterei nessuna proposta, per le ragioni che dici tu ma non solo. Anche se non mi tiro indietro se c'é da collaborae. Sai che condivido una parte delle critiche mosse ma bisogna anche aggiungere che assumersi la responsabilità di dirigere un movimento é un impegno durissimo e non sempre si riceve il contributo da chi vive e fa vivere questa realtà. A me piacerebbe, se ci sono le scadenze che richiami, che fossero "usate" per avviare un confronto aperto su questi temi, il biliardo é un gioco antico e si incarica regolarmente di smentire le cassandre che ne pronosticano la fine imminente ma é vero che ha bisogno di rinnovarsi. Si devono affronatre molti problemi e soprattutto come far convivere le molte filosofie che lo popolano. C'é chi gioca ad altissimi livelli e ha un tipo di esigenze, chi lo pratica per passione nel tempo libero e ne ha altre. Si deve trovare il giusto equilibrio senza scordarsi che questo é un gioco di massa e la passione resta il primo elemento. C'é il problema degli impianti, degli spostamenti, delle risorse, ecc., il Presidente é importante ma nessuno da solo può risolvere problemi tanto onerosi. Ciò non toglie che serva un'attenzione diversa e una organizzazione più "scientifica" e partecipata. Concedimi l'uso di termini forse esagerati ma danno l'idea senza dovermi allungare troppo. Però serve anche obiettività. L'anno scorso ho sentito e letto critiche feroci per l'allestimento di Voghiera, per la corta, per la nazionale, ecc. Non ho sentito i giusti riconoscimenti invece quest'anno: il palazzetto di Bondeno é splendido, la nazionale ha fatto una bella figura, si é tornati allo spareggio (qualcuno critica la scelta di farlo in altra serata, ma le critiche non cessano mai ...), ecc. Attenzione, va bene criticare, ma come si dice spesso: attenzione a non buttare il bambino insieme all'acqua sporca.
    PS. A Bondeno quest'anno Marchetti ha vinto il campionato italiano, é la prima volta per un ferrarese. Luciano gioca da 50 anni o giù di lì e ha dimostrato che l'entusiasmo e la serietà fanno miracoli. Spero che il suo esempio sia contagioso e che anche le tue, alle quali aggiungo le mie consiiderazione siano utilizzate non per alimentare polemiche ma per riflettere tutti insieme.

    RispondiElimina
  19. Anche se come dici tu nonn ha proprio convinto garu e il bocciatore più forte di ferrara e ha fatto la sua figura comunque tutti lo conoscono e tutti lo temono

    RispondiElimina
  20. Canella (serie B)25 aprile 2012 21:05

    Hai ragione Ivan quando c'é da criticare sono tutti pronti per poi tacere quando si tratta di riconoscere qualcosa di buono. Anche sul resto sono d'accordo ma a Ferrara servirebbe qualche novità soprattutto se torna qualcuno dei giocatori che sono a Bologna. Non so se si deve cambiare tutto ma qualche faccia nuova ci starebbe bene.
    Ciao.

    RispondiElimina
  21. Ivan è vero che bottoni briciola e occhi sono i nuovi di dogato? Se è vero completate una squadra già forte.

    RispondiElimina
  22. concordo con master garutti assime ad antonioni sono i bocciatori piu forti sicuro di ferrara e tra i migliori d italia senza nulla togliere a garutti che sta maturando sicuramente molto ma antonioni fortissimo anche a punto

    RispondiElimina
  23. Grazie per avere pubblicato il commento ed averne capito il vero spirito, che non è solo di criticare il Presidente e collaboratori che come ho evidenziato anch'io, hanno i loro meriti per l'impegno profuso e il tempo dedicato, ma di stimolarli a rinnovarsi non solo nelle nomine ma soprattutto nel modus operandis (regolamenti, maggior disciplina, gestione organizzativa di gare, ecc.). Lo spirito delle mail precedenti era rivolto soprattutto a tutti i giocatori di biliardo, che è ora che si coalizzino, durante le assemblee, in maniera tale che tutte le idee o pensieri comuni che esprimono singolarmente siano prese in considerazione da chi di dovere, in maniera tale che si evitino "ritorsioni" biliardistiche si sorta. Il biliardo siamo noi giocatori e visto che siamo in democrazia, sulle decisioni o eventuali innovazioni alle quali siamo chiamati a votare, chi di dovere deve ascoltarci. Per la parcondicio comunque è giusto dare meriti al collegio presidenziale per il "palazzo" di Bondeno che non ha niente da invidiare alle altre sedi, anche quelle degli anni decorsi, delle fasi finale delle varie competizioni. .....dai a Cesare quel che è di Cesare.... grazie ancora e ciao a tutti e ricordiamoci tutti quanti che se vogliamo continuare a giocare a biliardo per gli anni a venire dobbiamo essere per primi noi giocatori a fare in modo che le cose filino per il verso giusto.

    RispondiElimina
  24. Devo ripetermi. Non so ancora niente di mercato e a Dogato si aspetta la fine del campionato per non creare "turbative". Posso confermarti che Bottoni già l'anno scorso era in procinto di venire e avrebbe dovuto giocare il Regionale con noi. Di sandrino si parla tutti gli anni, potrebbe essere la volta buona. Briciola é stato da noi per diverse stagioni, credo con reciproche soddisfazioni, se decide di cambiare, da noi per lui c'é sempre posto. Aggiungo che avendo due squadre ma di fatto un gruppo unico, abbiamo molti margini di manovra, personalmemte spero di poter avviare un discorso anche con Enrico Occhi, Daniele Scalabrin, Roveglia, Sandro e Andrea Zanzi che al Centrale sono di casa. Non ho citato Baricordi solamente perché ho la certezza che resterà allo Star City, come Pennini, Roma e Nava resteranno a Cona.

    RispondiElimina